12360180_10154417620453012_6806984609983044544_n

Fine anno 2015

Agli inizi di quest’anno ho scritto un post, ho riflettuto sul mio lavoro in proprio dopo 15 anni, su che cose ho imparato e per la prima volta l’ho detto in pubblico, mi piace essere freelance, perché sono contenta di essere libera e soprattutto perché mi piace moltissimo il mio lavoro.

In quest’anno, anche se non è ancora finito ho imparato moltissimo:

• Ho migliorato il mio modo di organizzarmi, questo si traduce in più tempo per me e la mia famiglia, anche se continuamente lavoro di notte o non ho tempo di salire neanche per 30 mins sulla bike, ma ci sto lavorando, lo giuro!.

• Ho capito che il mio lavoro è unico, cioè che quello che faccio è così speciale per certe persone che posso dire “adesso non posso, cominciamo fra 1 mese” e il cliente mi aspetta, perché vuole me, e questo ha un valore enorme per me.

• Ho scoperto tecnologie nuove di cui avevo qualche nozione e che adesso sono parte del mio lavoro quotidiano (o quasi).

• Quest’anno ho fatto un’estate come ai vecchi tempi, e non perché io sia vecchia, ma l’ho fatta a casa, ho visto la mia famiglia, gli amici e anche qualche cliente, mia figlia ha parlato spagnolo per 2 mesi e adesso fa chiacchiere con le zie al telefono in “itañol” Ho visitato tanti musei e guidato felicemente nel traffico più pazzo del mondo. Ho visto e sentito la musica dal vivo e a volume alto, e questo è stata una pausa, quasi catartica.

Ovviamente ci sono stati dei momenti bui, stancanti e stressanti, sia al lavoro che in famiglia… lo sappiamo tutti, se non vediamo il buio la luce non si nota. Comunque contenta di essere sopravvissuta a tutto (e a tutti, la famiglia fa sempre il suo effetto). Quindi ho imparato anche che è necessario prendersi una pausa e divertirsi.

• Ho realizzato poco fa, che per fortuna non mi sono praticamente mai sentita bloccata, ostacolata, discriminata o aggredita nel lavoro (beh, solo una volta e mi sono licenziata immediatamente), per fortuna non ho mai avuto problemi a svolgere il mio lavoro, e quindi credo che dovrei lavorare per aiutare a chi si trova in brutte situazioni, e ci sto pensando come. Magari attraverso la Rete al Femminile (per chi non lo sa, sono la leader della Rete al Femminile a Novara se non conoscete la rete, andate qui), e dopo un anno e 9 mesi, credo che il lavoro svolto si vede finalmente, sono contenta di come stiamo andando avanti. E magari finalmente potremmo aiutare ad altre donne e non solo a noi.

• Quest’anno pieno di particolarità ho anche finalmente “imparato” a sciare con maestro (prima del maestro c’è stato un tentativo pietoso per imparare da sola) un’altra milestone nella vita di qualunque messicano, dove la neve c’è solo nel carretto dei gelati (o a 4000 metri slm) e questo mi fa molto felice, anche se vado lenta per le lumache.

Adesso 9 mesi dopo quel post, mi sento contenta di tutto e vorrei continuare a crescere, sai? come quando vai a correre? l’adrenalina ti fa correre di più anche se ti fanno male le gambe poi, una volta raggiunto quel traguardo ti senti pronto per spingerti oltre, sì, è comodo rimanere a quel ritmo però ogni giorno ti senti più preparato e in condizioni di correre più velocemente e anche più lontano, è così che oggi mi sento. Il mio obbiettivo è adesso più lontano e io sono preparata per la corsa e l’adrenalina è lì, pronta a darmi una mano.

Ho cominciato a seminare qua e là preparandomi per questo cambiamento, finalmente dopo anni rinnoverò il mio sito e i cambiamenti sono ancora più profondi, vi terrò informati, ma per ora, posso solo promettere di scrivere più spesso è questo uno dei miei primi obbiettivi dell’anno che inizierà fra pochissimo.

—- Aggiornamento—

Da oggi, il dominio “nydiacuevas.com” è tutto mio 🙂 quindi preparatevi per il trasloco.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *